Benvenuto! 10% di sconto sul primo ordine.

Anastasía Brut

Semidano di Mogoro D.O.C.

Cantina di Mogoro "Il Nuraghe"

Oggi il Semidano è coltivato in pochi ettari nel Campidano di Oristano.

 

Aspetto: Giallo paglierino tenue, luminoso e con riflessi brillanti. Il perlage di buona persistenza deriva dal metodo Charmat.

Profumo: Ha profumi delicati di crosta di pane appena sfornato, frutta bianca ed erbe aromatiche. 

Sapore: Fresco, con progressione aromatica delicata e finale gradevole e secco.

Abbinamenti: Vino versatile che incontra il gusto di diversi palati. Aperitivo, primi piatti con capesante, gamberi e frutti di mare; carni bianche, pescato crudo o scottato. 

Bottiglia: 0,75 l

Maggiori dettagli

Vitigno: Semidano 100%

Gradazione: 12,5%Vol.

Temperatura di servizio: 5-6°C

Annata: 2015

Occasione: Aperitivo, Festa, Dopocena, Dessert, Cena

Allergeni: Contiene solfiti

CHF 15.90

Aggiungi alla lista dei desideri

Dettagli

Per saperne di più:

Il SEMIDANO

È un vitigno del quale si riportano notizie dal 1780. Dopo i tentativi infruttuosi di produzione in altre zone dell'Isola, il Semidano è stato riconosciuto come vitigno di unica espressività nella zona di Mogoro, ottenendo la DOC. È un vitigno poco produttivo con grappoli di piccole dimensioni, serrati e di media resistenza alle crittogame. Per l'aspetto vegetativo è talvolta confuso con il Nuragus, data la simile conformazione dei sarmenti e delle foglie. La maturazione avviene dalla seconda decade di settembre. In vendemmia tardiva, dalla prima decade di ottobre, il Semidano dona vini bianchi di grande struttura e complessità o affascinanti vini dolci.

Caratteristiche e zona di origine

Il Semidano è un antico e nobile vitigno a bacca bianca diffuso in Sardegna di origine incerta forse giunto negli antichi porti di Karalis e Nora, in tempi molto remoti, quando fenici e Romani si dividevano l'isola e i commerci del vino con la Grecia, diffondendosi nell'attuale Campidano e in particolare nel Cagliaritano. È stato per secoli un vitigno molto diffuso in questa parte dell'isola, utilizzato soprattutto utilizzato per ingentilire il Nuragus. La grande epidemia di filossera dell'ottocento ne limitò moltissimo la superficie vitata essendo tra i vitigni più sensibili e colpiti. Passata la crisi si preferì comunque ripiantare il Nuragus, più produttivo e resistente. Oggi il Semidano è coltivato in pochi ettari nel Campidano di Oristano.

Nel 1996 il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha riconosciuto l'importanza di tale vitigno istituendo la DOC Sardegna Semidano e la rispettiva sottozona Mogoro che identifica una zona particolarmente vocata per la produzione di questo vino pregiato.

Attualmente i 30 ettari coltivati tutti di natura argilloso-calcarea ed ubicati in collina a 350-450 m s.l.m. appartengono per la quasi totalità ai soci conferenti della cantina di Mogoro.

Per tale motivo non è azzardato parlare di DOC monoaziendale.

 

 

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Anastasía Brut

Anastasía Brut

Oggi il Semidano è coltivato in pochi ettari nel Campidano di Oristano.

 

Aspetto: Giallo paglierino tenue, luminoso e con riflessi brillanti. Il perlage di buona persistenza deriva dal metodo Charmat.

Profumo: Ha profumi delicati di crosta di pane appena sfornato, frutta bianca ed erbe aromatiche. 

Sapore: Fresco, con progressione aromatica delicata e finale gradevole e secco.

Abbinamenti: Vino versatile che incontra il gusto di diversi palati. Aperitivo, primi piatti con capesante, gamberi e frutti di mare; carni bianche, pescato crudo o scottato. 

Bottiglia: 0,75 l