Benvenuto! 10% di sconto sul primo ordine.

Nabj

Bovale Terralba DOC

Melis Vini

Il vino ottenuto dal Bovale si caratterizza per la grande struttura, ricchezza polifenolica e morbidi tannini.

 

Aspetto: Rosso rubino intenso.

Profumo: Intenso di frutti di bosco maturi.

Sapore: Avvolgente, morbido, sapido e persistente.

Abbinamenti: Vino da tutto pasto: dai primi a base di pasta, alle carni rosse, ai formaggi e ai salumi.

Bottiglia: 0,75 l

Maggiori dettagli

Vitigno: Bovale 85% e Sangiovese 15%

Gradazione: 14,5%Vol.

Temperatura di servizio: 16 - 18° C

Annata: 2010

Occasione: Grigliata, Cena , Brunch

Allergeni: Contiene solfiti

CHF 27.70

Aggiungi alla lista dei desideri

Dettagli

Per saperne di più

L'azienda è stata fondata da Abele MELIS, classe 1936, Terralbese d.o.c. e viticoltore da sempre. E' lui l'artefice della produzione viticola. La volontà è quella di produrre dei vini che possano esprimere il Terralbese; che possano incuriosire ed essere apprezzati da ogni appassionato di vini.

Il territorio di Terralba si trova nel Campidano settentrionale, una vasta pianura di origine alluvionale confinante ad est con il Monte Arci e la Marmilla. La sua popolazione conta oltre 10000 abitanti tra il centro abitato principale e le sue due frazioni, Tanca Marchese, a 4,5 km e Marceddì, a 13 km. Parte dei suoi 34,87 km2 di superficie rientrano nelle aree della Piana di Terralba bonificate a partire del 1918. E situato a nord del Rio Mogoro, uno dei pochi torrenti della zona.
Il clima è temperato caldo influenzato dalla sua posizione geografica in prossimità del mare e dall'influenza del mare stesso, che mitiga le temperature . I mesi più freddi sono gennaio-febbraio, mentre i più caldi sono luglio-agosto.
Le precipitazioni sono scarse e per lo più sotto forma di temporali anche violenti. Si concentrano nel tardo autunno e in primavera, sono più scarse in inverno e rarissime in estate. Il terralbese è continuamente esposto all'azione del vento.
 
I venti che soffiano più frequentemente sono il maestrale proveniente da Nord-Ovest prevalentemente durante i mesi freddi o lo Scirocco, un vento caldo da Sud-Est prevalentemente durante i mesi estivi .
 
Per questo  particolare clima ventilato durante tutto l'anno non è raro, percorrendo le campagne, vedere alberi o i pini marittimi lungo la costa che il continuo spirare del vento ha piegato nel corso degli anni.

I vigneti sono ubicati per lo più nel cuore del Terralbese, su terreni di origine alluvionale, poveri, ciottolosi, franco sabbiosi. Il clima sempre mutevole, ma tendenzialmente caldo, del Terralbese contribuisce a dare ai vini sfumature spesso differenti a seconda dell'anno di vendemmia.
L'azienda coltiva 6 vigneti per una superficie totale di 30 ha. I vitigni coltivati sono quelli tradizionali del Terralbese: BOVALE, BOVALE SARDO e VERMENTINO, ai quali sono stati aggiunti: CANNONAU, MALVASIA SARDA e MOSCATO.  La varietà "Bovale" proviene dai vigneti di Uras e Terralba.

 

 

Il BOVALE

Caratteristiche e zona di origine

Col termine "Bovale" si individuano due vitigni, il Bovale sardo e il Bovale di Spagna detto anche Bovale grande, entrambi giunti in Sardegna dalla penisola iberica intorno al 1300.

 Il vino ottenuto dal Bovale si caratterizza per la grande struttura, ricchezza polifenolica e morbidi tannini.

Dal 1976 le uve e il vino che ne deriva sono valorizzate dalla denominazione Doc Campidano di Terralba.

Il disciplinare prevede che le uve debbano essere prodotte nell'ambito del territorio amministrativo dei Comuni: Arbus, Baressa, Collinas, Gonnosfanadiga, Gonnoscodina, Marrubiu, Masullas, Mogoro, Morgongiori, Pabillonis, Palmas Arborea, Pompu, Sardara, S. Gavino Monreale, S. Giusta, S. Nicolò d'Arcidano, Simala, Siris, Terralba, Uras, Villanovaforru, Guspini, Gonnostramatza.

Il vino che ne deriva si caratterizza per la ricchezza in estratto, in alcool e per la complessità polifenolica, in particolare se ottenuto da vigneti allevati ad alberello sardo e con vendemmie tardive.

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Nabj

Nabj

Il vino ottenuto dal Bovale si caratterizza per la grande struttura, ricchezza polifenolica e morbidi tannini.

 

Aspetto: Rosso rubino intenso.

Profumo: Intenso di frutti di bosco maturi.

Sapore: Avvolgente, morbido, sapido e persistente.

Abbinamenti: Vino da tutto pasto: dai primi a base di pasta, alle carni rosse, ai formaggi e ai salumi.

Bottiglia: 0,75 l

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche: