Benvenuto! 10% di sconto sul primo ordine.

Abamele

Antica Apicoltura Gallurese

L’abamele è un alimento della tradizione sarda ottenuto durante l’estrazione della cera dai favi delle api. 

 

Ingredienti: Miele, polline, residui di pappa reale, propoli.

Allergeni: Non contiene allergeni

Confezione: Vasetto in vetro 250gr

Abbinamenti: È un alimento energetico utilissimo agli sportivi, ai giovani, agli anziani e alle persone convalescenti. Usato in Sardegna per il confezionamento di numerosi dolci tradizionali può essere consumato sul pane per una sana colazione o merenda: ottimo con la ricotta fresca e con i formaggi freschi di latte vaccino o sul gelato.

 

Maggiori dettagli

Occasione: Brunch

CHF 12.90

Aggiungi alla lista dei desideri

M00.01

Dettagli

Per saperne di più

L’abamele è un alimento della tradizione sarda ottenuto durante l’estrazione della cera dai favi delle api. Si produce in primavera durante il periodo di sciamatura e spesso richiede la distruzione di favi contenenti un gran numero di celle reali che riversano la pappa reale in esse contenuta all'interno di questo prodotto. Questo apporto contribuisce a sommare all'abamele ulteriori effetti benefici dal suo contenuto di proteine ed aminoacidi liberi, aminoacidi essenziali, zuccheri soprattutto glucosio e fruttosio, lipidi, enzimi, fattori colinergici, vitamine, fattori antitossici, antibiotici, fattori di crescita, fattori citostatici.

 

Antica Apicoltura Gallurese

La storia dell' Antica Apicoltura Gallurese inizia nel 1981 quando il Dottor Pietro Paolo Porcu, medico condotto presso il paesino di Berchiddeddu, frazione di Olbia, riceve in regalo da un suo paziente una famiglia di api. Il lavoro portato a termine in breve periodo da questi laboriosi insetti lo impressionò talmente che in breve le famiglie divennero molto più numerose. Nel 1982 l'azienda ha deciso di utilizzare come  proprio logo la chiesetta campestre di S.Tommaso. Da allora tale scelta determinerà nei consumatori l'abitudine ad identificare il loro prodotto come il miele della chiesetta. Negli ultimi anni si è aggiunto all'immagine della chiesetta una frase latina che era solito pronunciare Giuseppe Porcu medico veterinario padre del fondatore dell'azienda. Egli, uomo di grande cultura classica, soleva dire "semper prima tene" (sii sempre primo).

Il territorio di Berchideddu

Fra Olbia e Berchiddeddu ci sono solo 14 chilometri, da percorrere ad andatura da passeggio: bisogna godere ogni scorcio, incredibilmente affascinante e sempre diverso.

Si profilano all'orizzonte le montagne, e lo scenario è delimitato da un succedersi di rilievi con crinali sempre più elevati e coperti da diverse tonalità di verde. La natura gallurese indossa qui il suo abito migliore: rigoglio incontrastato di olivastri, lentischi, mirti, cisti, rosa canina, biancospino, asfodelo, ferula. Si può dire sia rappresentata tutta la flora sarda eppure traspare insieme anche l'asprezza della terra sarda: spuntoni di granito che emergono con forza dal verde, ampliando ancora la gamma dei colori.

L’Antica Apicultura Gallurese ha la fortuna di detenere i propri apiari sulle colline circostanti Berchiddeddu. Un territorio del tutto privo di qualsiasi forma di agricoltura intensiva, di fabbriche e di strade fortemente trafficate. E' una zona dove la presenza umana è molto rara ed ha portato solamente minimi cambiamenti a quella che è la natura incontaminata del territorio. È sfruttando una situazione ambientale così favorevole che l'azienda può produrre dei mieli pregiatissimi totalmente privi di qualsiasi forma di contaminante come residui di trattamenti agricoli, metalli pesanti provenienti dal traffico stradale e qualsiasi altra forma di inquinamento chimico.

Nel concorso promosso dall'Osservatorio nazionale del miele, i prodotti dell'Antica Apicoltura Gallurese hanno ottenuto il massimo riscontro: il "Tre gocce d'oro" ha riconosciuto in quel nettare tutte le qualità (purezza,  ma anche sapore, colore, nitidezza, residuo di cera) che lo rendono speciale. La vegetazione presente nel territorio di Berchiddeddu consente di produrre mieli monoflora di Lavanda, Cardo, Corbezzolo ed un pregiatissimo Millefiori. In alcune annate particolari è stato possibile raccogliere miele di Erica e di Asfodelo. Grazie alla riscoperta degli antichi procedimenti si è iniziato a produrre nuovamente l’abamele, un alimento che trova le sue origini nella cultura sarda.

 

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Abamele

Abamele

L’abamele è un alimento della tradizione sarda ottenuto durante l’estrazione della cera dai favi delle api. 

 

Ingredienti: Miele, polline, residui di pappa reale, propoli.

Allergeni: Non contiene allergeni

Confezione: Vasetto in vetro 250gr

Abbinamenti: È un alimento energetico utilissimo agli sportivi, ai giovani, agli anziani e alle persone convalescenti. Usato in Sardegna per il confezionamento di numerosi dolci tradizionali può essere consumato sul pane per una sana colazione o merenda: ottimo con la ricotta fresca e con i formaggi freschi di latte vaccino o sul gelato.

 

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche: